Tutela, conservazione e valorizzazione dei beni culturali

Raimonda Rossi

Archeologo

raimonda-rossi@virgilio.it
+39 333 9999320
Archeologo, docente di italiano e latino presso il liceo scientifico “Vincenzo Corrado” di Castelvolturno.
Ha conseguito, di recente, anche la laurea magistrale in Conservazione dei beni culturali con una tesi in Museologia. Ha al suo attivo, nel comune di Mondragone, lo scavo di una necropoli aurunca, di tombe romane e di un diverticolo della via Appia in località “Starza” (giugno 1998). Ha fatto parte della commissione edilizia (2001) e si è occupata delle epigrafi in latino della Basilica Minore di Maria SS. Incaldana.

Gli ultimi articoli

La Torre del Paladino

Giunta a Sinuessa, la via Appia - diretta verso Capua - piegava ad est per evitare le paludi e diveniva pedemontana. Come tutte le vie consolari, essa presentava numerosissimi monumenti funebri. Nel tratto tra Mondragone e Falciano (GPS: 41 07’48’’N, 13,56’15’’E) è possibile ammirare la Torre del paladino, ormai inglobata in una proprietà privata in via San Paolo, località Ciaurro a Falciano del Massico (CE).

Leggi di più
Come nasce una leggenda, i sinkholes dell'Agro Falerno

Nell’Agro falerno, alle pendici sud-orientali del rilievo carbonatico del Monte Massico tra il comune di Mondragone e quello di Carinola sono presenti alcune depressioni sub circolari, oggi asciutte, alcune delle quali completamente mascherate dall’azione antropica Queste depressioni sono riconducibili a sinkhole, ci piace ricordare la Fossa Barbata, la Fossa del Ballerino e il Lago di Falciano.

Leggi di più
La grotta di roccia di San Sebastiano

La grotta di roccia di San Sebastiano è una cavità di origine tettonico-carsica che si apre sulle falde del versante meridionale del Monte Massico, rilievo che delimita il settore settentrionale del cosiddetto “Graben Campano”. Grazie a scavi dell’Università “Sapienza” di Roma, che hanno portato alla luce resti di fauna e manufatti litici in pietra e selce, è stato possibile documentare la frequentazione preistorica delle pendici del Monte Massico.

Leggi di più
crosschevron-right linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram